Home

La curcuma cresce in asia meridionale ed in molte regioni tropicali, ma la sua culla, sua madre, è l’india

Proprietà: prottetiva del fegato, del pancreas, antitumorale, combatte la psoriasi, previene l’alzhaimer (link Sciencedirect.com)

La curcuma ama il sole, il caldo e l’umido, ci regala per tutta la primavera e l’estate dei fiori delicati, rosa, simili ai gigli. La sua canna non è piu alta di un metro di altezza e cresce in asia meridionale ed in molte regioni tropicali, ma la sua culla, sua madre, è l’india. Ingrediente fondamentale del curry e delle senapi, e piu semplicemente, dei piatti locali, è considerata pianta della fertilità, ha il sapore della fortuna, è un medicamento ed è parte di molti rituali sociali e religiosi. La sua personalità prende vita nel colore della sua anima, giallo crepuscolare, che l’ha resa protagonista anche nell’arte indiana delle tinture vegetali (ancora oggi i vestiti sacerdotali buddisti vengono “dipinti” con la spezia). Alla curcuma sono riconosciute moltissime proprietà: alto contenuto vitaminico, e la medicina cinese e quella ayurvedica indiana da milleni la impiegano nell’alimentazioneper riequilibrare le funzioni epatiche, digestive e diuretiche. Oltretutto, la curcuma, è anche un potente antiossidante. Diverse ricerche scientifiche hanno provato e dimostrato che la curcumina, ha proprietà inibitorie delle forme tumorali, in particolare del fegato. In cucina viene utilizzata prevalentemente nella cucina indiana, bngalese e cingalese negli abbinamenti con le uova, le verdure, i legumi, il riso ed il pesce, in particolar modo i molluschi.

Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...