Home

Il Dà Hóng Páo rientra tra i tè più noti e famosi della Cina.

Secondo la leggenda durante la Dinastia Ming (1368-1644) la madre di un imperatore ammalatasi gravemente dopo aver bevuto questo tè si sentì già meglio ed in breve tempo guarì.

La gratitudine dell’imperatore fu tale che per evitare che le piante potessero correre il rischio di morire durantel’inverno inviò delle grandi vesti rosse per ricoprirle e tutelarle dai rigori dell’inverno.

Di qui il nome “la grande veste rossa”.

L’area di produzione originaria è situata nel nord della provincia del Fujian tra le Montagne Wu Yie proviene da una varietà di Camelia antica chiamata Yan Cha della quale residuano solo sei ceppi risalenti alla precedente Dinastia Song (960-1279) che rappresentano una produzione riservata dalle autorità cinesi agli ospiti d’onore.

Nel 1972, infatti, il Presidente americano Nixon in visita nel paese ricevette in omaggio 50 grammi di Da Hong Pao proveniente da queste piante. La quantità rappresentava la metà della produzione di quell’anno!

Il Da Hong Pao proveniente da aree di coltivazione limitrofe, ottenute da questi ceppi ma con nuove piantagioni ha, a seconda del suo particolare pregio differenti quotazioni che possono giungere anche a 20.000 dollari al kg. Ovviamente, sul mercato vengono collocate anche qualità lievemente inferiori ma sempre di grande qualità, benché di grado inferiore.

E’ uno dei 5 tè di roccia della zona, caratteristica che gli conferisce particolari aromi e sentori presenti sia nelle foglie che nell’infuso e nel liquore.

Qui un video dell’area e le piante di Da Hong Pao tradizionali:

http://www.youtube.com/watch?v=MoxLXQAun2E

E’ un tè oolong, quindi semi ossidato, con un grado di ossidazione molto basso.

Il processo produttivo è tipicamente quello degli oolong con una ossidazione (lieve in questo caso) alla quale si ricorre subito dopo la raccolta.

Nel caso del Da Hong Pao, dopo, però, si susseguonouna serie di rullature e tostature sino a che il prodotto non raggunge un grado di attorcigliamento delle foglie tale da consentie alla foglia di dispiegarsi completamente dopo numerosissime infusioni.

La migliore modalità per apprezzarlo è quella dell’infusione in Gaiwan preriscaldata,

sempre con acqua a basso residuo fisso. In tal modo siamo riusciti ad ottenere 12 infusioni soddisfacenti dalla prima all’ultima.

Il tè con marcate note di fiori rossi, legno e cacao nel liquore di colore giallo ambra chiaro ha dispiegatomaggiormente tale caratteristica con evidenti sentori di viole, erba secca e legno.

Di lunghissima persistenza aromatica, è risultato davvero un tè avvincente e di grande soddisfazione.

Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...