Home

In passato i tè Pu Erh venivano conservati per anni sotto la terra umida, ottenendo così la lorofragranza unica e il gusto forte e terroso.

Oggi i tè Pu Erh, dopo la fermentazione, vengono inumiditi
di nuovo e conservati in cantine buie. Il tè post-fermentatodalla provincia dello Yunnan dà un infuso rosso scuro con un gusto intenso e terroso.

Il te Pu’er (o Pu-Erh) (TP) deve il suo nome alla zona di produzione, la provincia cinese di Pu’er situata nella regione di Ying-Shen (l’odierna Simao) nello Yunnan, da cui deriva il nome originale del Te Pu erh o Ying Shen Cha. E’ prodotto utilizzando una varietà di Cammelia Sinensis conosciuta
come Da Ye (Grande Foglia), presente nel sud est della Cina, in Vietnam, Laos e India. In ogni caso la zona d’elezione per la produzione del Te Pu erh è lo Yunnan ed in particolare la zona nota con il nome di Sei Famose Montagne del Tè (Liù Dà Chà Shan). Si tratta di un gruppo montuoso dello Xishuangbanna in cui le montagne sono molto ravvicinate le une alle altre, dotato di particolari condizioni climatiche e di suolo che favoriscono la produzione del TP e che conferiscono al prodotto un sapore assolutamente unico. La caratteristica che lo rende completamente diverso dai
tè convenzionali, sta nel fatto che può essere consumato immediatamente dopo la preparazione oppure fatto stagionare anche per diversi anni, metodo che permette di sviluppare gusto e proprietà molto particolari.

Il te Pu Erh può tranquillamente essere preparato in maniera tradizionale:

12 grammi per litro (una tazza 3 grammi), temperatura dell’acqua 80° C, tempo di infusione 3-5 min.

Il metodo tradizionale di preparazione è il seguente:

Preparazione delle foglie:

sia che si tratti di un TP a foglia sciolta sia che si tratti di un pressato e
buona norma effettuare un lavaggio, distinguendo: sheng cha un solo lavaggio di circa 10-15 secondi, shu cha due lavaggi consecutivi della stessa durata. Ovviamente la temperatura dell’acqua sarà quella utilizzata per l’infusione, scelta in base alla tipologia di TP impiegato.

Infusione:

il TP sia in forma compressa che sciolta si presta a numerose infusioni. Da un minimo di 4-5 ad un massimo di 10-15. Il tempo richiesto varia a seconda della tipologia e del tipo di lavorazione. In linea di massima è buona norma utilizzare un tempo variabile tra i 15-20 secondi perla prima infusione e aumentare di 5-10 secondi nelle infusioni successive, a seconda del gusto
personale in favore cioè di un’infusione più carica o più delicata.

Il tè pu erh

Il tè pu erh

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...